I fondamenti volatili (3)

Questa cosa del sentirsi un’entità precisa che ha nella vita un proprio dominio c’è e vacilla. Penso a Genet, al suo marinaio cancerizzato, quello che avrebbe vissuto tutti i suoi istanti nella disgustosa compagnia di qualcosa in cui non si sarebbe mai riconosciuto, il mostro rinchiuso in una stanza segreta. Vacilla. Penso a certe felicità, anche, mi pare di vederle prima che si sfacciano in tremenda dissoluzione ma anche dopo esistenze difficili, sbocciate; che dicono che si poteva e basta, anche amare bene, sentirsi solidi dentro ciò e possederci. C’è.

Ma non mi è ben chiaro come tutto si assiemi, dove venga messo il mostro e dove l’intatto quando scoccano le loro ore, ho pensato alle esperienze ataviche, come fa l’Jung, e da lì anche alle sperimentazioni del corpo, questa vecchia traccia di semieternità che ci diventa peso. Ho pensato che da lui possa passare sapere, piano piano, e che le sue strade, le esantematiche, le diarree, i menarchi, le polluzioni, i freddi, gli orgasmi, i cerumi, la miopia, i soffi, la febbre, il vomito, svenire, sangue, parto, eritema della faccia, perdere i capelli, i denti cariati, le unghie che crescono, l’aria nell’intestino, la voce, la grande pelle e sotto le vene, blu, indichino.

Ora, so bene tutto quello che può fare una bocca e che alla fine se non vuol mangiare non mangia mai. La penso qui, tutta intera accarezzata ciuccia e poi restituisce e poi si stanca e rigurgita, nelle foto piena di herpes giri di rossetto sigarette ride si muove e bacia parla. Una smorfia storica nel poi l’ha consumata in rughette e da lì la bocca non si muove più per molto. E’ come se sapesse qualcosa che la stampa e la piega quasi definitamente in un origami stretto dove si è svolto il mondo così come lo ha divorato lei.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: